Francia

La nostra collezione di maglie storiche di calcio della Francia vuole rivivere gli eventi che contribuirono a creare la cultura e l'essenza dei "Blues" attraverso la storia del calcio. Vogliamo raccoontarla attraverso queste maglie, ispirando e incoraggiando le nuove generazioni a vivere un calcio rispettoso e emozionante.
Potrai trovare nella collezione di maglie vintage della nazionale francese di calcio:

Maglia retro Francia ani 50. La nazionale francese nella decade dei '50 annorava tra le sue fila una grande generazione di giocatori che disputarono un'ottima Coppa del Mondo nel 1958 conquistando il bronzo. Just Fontaine, Raymond Kopa, Penverne, Piantoni, Wisnieski, Vincent, Jonquet e Cisowski. Da sottolineare la performance di Fontaine, che ancora oggi mantiene il recod di gol in un mondiale, con 13 delle 23 reti segnate dai transalpini durante questa edizione.

Maglia vintage Francia 1966. La maglia da calcio dei "blues" utilizzata nel Mondiale di Inghilterra 1966. Una bellissima maglia con collo a V e il tipico gallo come stemma, adornato dalla scritta "France Coupe du Monde 1966". Tra i giocatori dell'epoca possiamo citare il principale attaccante Djorkaeff mentre il CT francese era Henri Guerin. Una maglia che ci fa rivivere le sfide con nazionali storiche come Uruguay, i padroni di casa dell'Inghilterra e Messico.

Maglia storica Francia 1971. La maglia dei Blues durante le qualificazioni ad Euro 1972. Nella nazionale francese dell'epoca spicca il blocco Saint-Etienne composto da Georges Bereta, Georges Lech e Bernard Bosquier. Una bellissima maglia stile anni 70.

Maglie vintage della nazionale francese. Maglie classiche con un look sportivo, ideali per il tempo libero e per gli amanti del calcio francese.
Moda calcio vintage per uomini e donne.

La nostra collezione di maglie da calcio ufficiali della Nazionale francese vuole farvi rivivere gli eventi che hanno contribuito a creare la cultura dei "Blues" nel corso della storia del calcio. Vogliamo raccontare la storia del calcio attraverso le maglie e ispirare e incoraggiare le nuove generazioni verso un calcio rispettoso ed emozionante.

 Troverai tra le altre le maglie:

• La squadra francese negli anni '50 contava una grande generazione di giocatori nelle loro fila che avevano convinto alla Coppa del Mondo del 1958 raggiungendo il terzo posto: Fontaine, Raymond Kopa, Penverne, Piantoni, Wisnieski, Vincent, Jonquet e Cisowski. È necessario sottolineare la notevole partecipazione di Fontaine, che ancora oggi mantiene il record di goal in una Coppa del Mondo, con 13 goal su 23 segnati dalla squadra francese.

• Maglia storica Francia 1966. La maglia da calcio dei "Bleus” durante il Mondiale di Inghilterra 66. Una bellissima maglia con scollo a V con lo stemma del Gallo e la menzione "Francia - Coppa del mondo 1966 ". Tra i giocatori dell'epoca troviamo l'attaccante principale, Djorkaeff e come allenatore francese, Henri Guerin. Una maglia che tiene traccia delle partite contro squadre storiche come l'Uruguay, i padroni di casa dell’Inghilterra e il Messico.

• Maglia vintage Francia 1971. Maglia vintage da calcio Francia, durante la fase di qualificazione a Euro 1972. Nella squadra di calcio francese troviamo i giocatori del Saint-Etienne dell'epoca; Georges Bereta, Georges Lech e Bernard Bosquier. Una bellissima maglia in stile anni '70.

Maglie da calcio della Nazionale francese. T-shirt essenziali dal look sportivo, ideali per il tempo libero, per seguire i Blues con gli amici. Moda vintage da calcio uomo e donna.

Ora vediamo in dettaglio gli aspetti salienti della storia della maglia della squadra francese.

Maglie e storia della Nazionale di calcio francese: le origini

Il colore blu della bandiera francese deriva dalla dinastia Capet, che inizia con il primo Re Hugues Capet. Questa dinastia regnò in Francia senza interruzione dal 987 al 1792. Se guardiamo le immagini dello stemma del regno di Francia, possiamo apprezzare il colore blu che verrà successivamente derivato da esso e sarà incluso nelle maglie. Come vediamo la storia delle nazionali di calcio e delle loro maglie, è sempre legata alla storia di ogni nazione.

Les Bleus! Questo è anche il modo in cui la squadra nazionale di calcio francese è definita in riferimento al colore della maglia. Eppure la storia era iniziata con una divisa bianca, più precisamente nel 1904, durante la loro prima partita ufficiale contro il Belgio, 3-3. Più tardi giocherà le sue partite con una maglietta rossa e persino verde.

Fu solo il 23 marzo 1908 che la Francia indossò il blu per la prima volta quando affrontò l'Inghilterra. Anche se bisogna ammettere che la partita non fu  particolarmente brillante poiché la Francia ha subito un'amara sconfitta.

La Francia, che non dimentichiamoci ha raggiunto due volte il tetto del mondo calcistico, vincendo due mondiali a distanza di 20 anni, quella del 1998 e quella del 2018, nonché due Europei, quella del 1984, il loro primo grande titolo e l'Eurocopa del 2000, ha vestito una lunga collezione di maglie diverse che sono ancora impresse nei ricordi dei suoi tifosi.

 

Storie delle maglie della Francia negli anni '20, '30 e '40

La Federcalcio francese, la FFF è stata creata nel 1919 e la divisa utilizzata nella celebrazione della prima partita del 1908 contro l'Inghilterra diventerà la maglia ufficiale dei Bleus, indossando una maglietta blu come abbiamo sottolineato in precedenza, pantaloni bianchi e calze rosse: il tricolore della bandiera francese. Il kit fuori casa sarà composto da una maglia rossa, pantaloncini bianchi e calze blu.

Per le Olimpiadi del 1924, la Francia assunse un allenatore del Regno Unito, Charles Griffiths. Vale a dire che in quei tempi si guardava anche il vicino per attirare i migliori talenti. Durante il torneo, il francese verrà eliminato nei quarti di finale per 5-1, contro l'Uruguay, che fu una delle migliori squadre del campionato.

Durante questi primi decenni, la squadra francese parteciperà alla prima Coppa del Mondo nella storia del calcio, quella vinta dall'Uruguay nel 1930. La Francia inizierà la sua partecipazione con la vittoria contro il Messico, 4-1. Lucien Laurent segnerà il primo goal dei Bleus ai Mondiali. Ma i francesi perderanno le partite contro Argentina e Cile e dovranno abbandonare il campionato e tornare a casa.

La nazionale francese non si qualificherà per la Coppa del mondo di calcio del Brasile del 1950. Ma sarà in grado di ricostruirsi con giocatori giovani e di talento.

Dopo i Mondiali del 1954 disputati in Svizzera con una prestazione poco notevole, durante i Mondiali del 1958, la Francia finirà al terzo posto grazie alla straordinaria prestazione di un giocatore, Just Fontaine, il cui record in questa Coppa del Mondo rimane ancora in attivo nella storia dei record dei Mondiali; capocannoniere con più reti all’attivo in una Coppa del Mondo con 13 gol segnati. Anche l'attaccante Raymond Kopa sarà indispensabile per ottenere la medaglia di bronzo. Altri giocatori da evidenziare: Penverne, Piantoni, Wisnieski, Vincent, Jonquet e Cisowski.

 

Maglie e storia della nazionale francese negli anni '60

Come discusso in precedenza, la divisa indossata nella prima partita del 1908 fino al 1966 consisteva in una maglia blu, pantaloncini bianchi e calze rosse. La seconda maglia, che tradizionalmente era stata la maglia rossa per tutti i decenni precedenti, sarà sostituita dalla maglia bianca a causa della trasmissione di partite televisive in bianco e nero. Questa maglia bianca darà un contrasto più nitido sullo schermo per consentire agli spettatori di distinguere i giocatori sul campo.

D'altra parte, Le Coq Sportif si unirà al marchio Adidas e diventerà il fornitore della maglia della Coppa del Mondo del 1966. La maglia con scollo a V con i colori tricolori della bandiera francese sul collo, maniche corte, una maglia moderna ed elegante che innescherà la fase delle maglie con design più intraprendenti degli anni '70 e '80.

L'evento più notevole di questo decennio  fu l'organizzazione del primo campionato europeo nel 1960, la cui fase finale si giocherà in Francia. I Blues riusciranno senza difficoltà a qualificarsi per la fase finale degli Europei, ma cadranno in semifinale contro la Jugoslavia, 4 - 5, con gol di Vincent, doppietta di Heutte che vinse il titolo di capocannoniere del campionato e gol di Wiesnesk.

Durante i Mondiali del 1966 in Inghilterra, la squadra francese di Gondet, l'attaccante principale, Djorkaeff, Budzinski, Bosquier, Herbin, Artelesa, Simon, Herbet, Hausser, Bonnel, tra gli altri, non può passare la prima fase. Con un pareggio contro il Messico, 1-1, e perdendo le partite contro un forte Uruguay 2-1 e contro l'Inghilterra, il paese ospitante 0-2, il Bleus deve tornare in Francia.

Notevole anche la partecipazione della Federazione francese di calcio alle Olimpiadi del Messico del 1968. La squadra di calcio francese sarà nei quarti di finale contro la squadra giapponese, ma non sarà in grado di qualificarsi per le semifinali. La maglia è bellissima e anche diversa dalle precedenti; Il gallo è sostituito dallo stemma della bandiera francese. Sopra puoi accedere alla replica di questa maglietta delle Olimpiadi di Francia del 1968, una bella maglia semplice ma moderna ed è per questo che è ancora molto attuale oggi.

 

Maglie e storia della squadra di calcio francese negli anni '70

Il marchio Adidas continua la tradizione di realizzare maglie eleganti della Nazionale Francese con un colore blu reale, blu intenso, vibrante, con pochi dettagli o disegni classici. Durante questo decennio, Adidas ha modificato alcuni piccoli dettagli, che faranno una grande differenza, come le fasce tricolori francesi che appaiono su una grande scollatura rotonda o adornano le spalle e le maniche e, allo stesso modo, i bordi delle maniche. Il collo verrà modificato, passando dal collo a V, al girocollo o al collo a polo e il gallo tricolore è ampiamente evidenziato. Il marchio Adidas inserirà anche il suo logo sulla maglietta, a differenza di Coq Sportif.

I kit della Francia di questo decennio sono eccellenti, ma sul campo sportivo gli anni '70 rappresentano un periodo molto difficile, persino oscuro per i Bleus. La squadra non può qualificarsi per i Mondiali del 1970 o per il 1974. Nei Mondiali del 1978, a cui parteciparono, caddero al primo turno dopo due sconfitte contro le squadre italiane e argentine.

Nell'Euro Cup del 1972, la Francia finirà terza nella fase a gironi di qualificazione e non sarà in grado di passare alla fase finale della competizione.

Qui sopra puoi vedere le due repliche delle maglie degli anni '70 che abbiamo nella nostra sezione di maglie storiche della Francia: la t-shirt girocollo retrò Francia anni '70 e il gallo ricamato sulla replica del petto della maglia usata da Les Bleus negli anni 70. Questa maglia rappresenta l'era di Djorkaeff, Lemerre e Loubet, ma anche la prima partita di Platini con la squadra francese.

La maglia della squadra francese del 1971 segue i disegni della seconda metà degli anni '60, scollo a V, con i colori della bandiera francese sul collo e sulle maniche corte e il gallo ricamato sul petto. Questa è la maglia utilizzata dalla nazionale francese sotto la direzione di George Boulogne per giocare le qualificazioni per il campionato europeo di calcio del 1972 che si terrà in Belgio.

 

Maglia e storia della squadra di calcio francese negli anni '80

Gli anni '80 hanno causato un'esplosione a tutti i livelli, quello sportivo e quello del design delle maglie della nazionale francese. I designer si prendo più rischi e includono piccole strisce verticali bianche, bande orizzontali rosse e bianche, bande che seguono la forma delle spalle. Il collo cambia; Scollo a V in colletto polo blu e bianco, completamente bianco o bianco con tricolore.

Ai mondiali del 1982 in Spagna a Siviglia, i giocatori indosseranno una maglietta con dettagli interessanti del fornitore tedesco Adidas. Il girocollo cambierà e i compagni di squadra di Michel Platini indosseranno una maglia blu reale con un colletto polo bianco.
Distinguiamo in questa maglia classica piccole strisce verticali sul busto.
I Mondiali di calcio del 1982 segnarono il momento in cui la squadra francese decollò, un momento che sarebbe durato per tutti gli anni '80 per deliziare i tifosi francesi.

La generazione Les Bleus con Platini, Bossis e Rocheteau si qualificherà per le semifinali di questi Mondiali contro la Germania occidentale di Rummenigge, Fischer e Schumacher. Questa partita allo stadio Sánchez Pijuan di Siviglia è considerata una delle più emozionanti ed elettrizanti della storia dei Mondiali. Dopo l’1-1 del tempo regolamentare, con un risultato di 3-3 nei tempi supplementarisi deciderà ai calci di rigore. Sarà la prima volta che una partita viene decisa dai rigori, il che conferisce al momento una carica simbolica speciale. I tedeschi vinceranno la partita e la Francia finirà questa Coppa del Mondo in quarta posizione.

Il campionato europeo UEFA 1984 si svolgerà in Francia. Les Bleus, sotto Michel Hidalgo e con Domergue, Tigana, Luis Fernández, il capitano Michel Platini, Battiston, Le Roux conquisterà il titolo nella finale, 2-0, contro la Spagna di Camacho, Arconada, Señor e Santillana. Questa vittoria è anche la prima vittoria internazionale per la squadra francese in una Eurocup o in una Coppa del Mondo, che dà immediatamente una soddisfazione in più agli appassionati francesi.

Durante il campionato, la leggendaria maglia con la grande striscia rossa orizzontale e le tre piccole strisce bianche sottostanti sarà un buon talismano per questa squadra scintillante.

La squadra francese vincerà anche la medaglia d'oro alle Olimpiadi del 1984 a Los Angeles e la Coppa Artemio Franchi che fu disputata tra il vincitore dell'Euro Cup del 1984 e il vincitore della Coppa America, l’Uruguay in quell'anno.

La Francia sfiorò l’impresa ai Mondiali del 1986 in Messico, terminando al terzo posto dopo aver vinto gli ottavi contro l'Italia, campione del mondo nel 1982. Nei quarti di finale, la nazionale francese riuscì a battere il Brasile in un incontro spettacolare. Ma venne eliminato di nuovo, in semifinale contro la Germania come nel 1982 per finire terzo. La t-shirt blu a maniche corte con il colleto polo del 1986 con strisce bianche e strisce rosse che seguono la forma delle spalle è una maglia molto apprezzata dai fan.

 

L'epopea della squadra francese del 1998

Assente alla Coppa del Mondo del 1990 e quella del 1994, la Francia è il paese ospitante dei Mondiali 1998. Questa Coppa del Mondo rimarrà impressa per sempre nell'immaginario dei tifosi francesi, che hanno potuto festeggiare in casa la vittoria del primo Mondiale. I giocatori hanno indossato per l'occasione una maglia con collo tricolore, fasce sulle spalle e una grande striscia rossa su 3 piccole fasce bianche. Non è certamente la maglia più bella della sua storia, ma è ancora oggi una delle maglie mitiche che incarna il sogno di diverse generazioni.

Questo sogno durerà con le vittorie agli Europei del 2000 e più recentemente del Mondiale a Russia 2018.

Se stai cercando maglie vintage della nazionale francese, per te, per i tuoi bambini o per stupire con un look sportivo, sei nel negozio di calcio giusto. Qui troverai repliche delle maglie con cui Les Bleus hanno raggiunto la gloria, maglie da calcio retrò che risvegliano la tua nostalgia e ti immergono in un grande viaggio nel passato popolato dalle grandi icone del calcio francese, da Platini a Éric Cantona, Thierry Henry e Zinedine Zidane.