Germania

Presentiamo la collezione di maglie storiche da calcio della Germania, una squadra con una storia impressionante e considerata una delle nazionali più vincenti del mondo, avendo conquistato 4 Coppe del mondo e 3 Europei. Ripercorriamo la storia del calcio tedesco durante l'era della Cortina di ferro quando la nazione era divisa tra Germania Orientale (nota come DDR) e Germania Occidentale (FRG) cosí come il periodo di riunificazione dopo il 1990. Tra le altre, fanno parte della collezione:

• La maglia retro della Germania degli anni 70. Durante questa decade la nazionale della Germania Occidentale vinse l'Europeo del 1972 e il mondiale del 1974 con il leggendari Franz Beckenbauer, detto "il Kaiser" e Gerd Müller. Una maglia che ha segnato il calcio europeo e il miglior momento del calcio tedesco.

Maglia vintage DDR 1967. Una delle maglie della Germania dell'Est. Durante questo periodo i giocatori leader del gruppo erano Frenzel, Lowe e Vogel. Una bellissima divisa con collo a V e l'acronimo DDR sul petto.

Maglia storica DDR del Mondiale 1974. Con questa maglia la Germania dell'Est si qualifica per la prima volta alle fasi finali di una Coppa del Mondo. Una divisa che ci ricorda una partita incredibile tra Germania Orientale e Germania Occidentale durante la prima fase. LA DDR vincerà il match con un goal di Sparwasser.

Potrai apprezzare questi modelli di maglie storiche della Germania. Un viaggio straordinario attraverso la storia di una delle nazionali più forti del calcio mondiale. Moda calcio vintage per uomini e donne.

Presentiamo la collezione di maglie da calcio vintage della nazionale di calcio tedesca, una squadra con un palmares impressionante e sicuramente una delle squadre più esperte al mondo, con 4 coppe del mondo e 3 campionati europei in bacheca. Seguiamo il percorso della storia del calcio tedesco, passando per l'era della cortina di ferro, quando la Germania era divisa in Germania orientale (Repubblica democratica tedesca o DDR) e la Germania dell’Ovest (FRG), così come il periodo di riunificazione dopo il 1990. Tra le altre, troverai le seguenti maglie da calcio retrò:

• La maglia storica anni '70 della Germania. Durante questo decennio, la nazionale di calcio della Germania dell’Ovest vinse gli Europei nel 1972 e la Coppa del Mondo nel 1974, con i leggendari Franz Beckenbauer, detto "Il Kaiser", e Gerd Müller.

• Maglia vintage DDR 1967. Una delle maglie della Germania Orientale (Repubblica democratica tedesca o DDR in tedesco). Durante questo periodo, i giocatori che guidarono la squadra furono Frenzel, Lowe e Vogel. Una bellissima maglia con scollo a V e l'acronimo DDR sul petto.

• Maglia da calcio DDR indossata ai Mondiali del 1974. Con questa maglia, la Germania dell'Est si qualificherà per la prima volta alla finale di un Mondiali. Una maglia che ha assistito a un'incredibile partita nel primo turno tra la Germania orientale e la Germania occidentale. La DDR vincerà la partita con un goal di Sparwasser.

Sicruamente apprezzerai questi modelli di maglie vintage della Germania. Un viaggio straordinario nella storia del calcio pragmatico e sempre efficiente del Die Mannschaft della Germania occidentale e per tutti gli amanti del calcio dell'ex blocco est. Moda calcio vintage da uomo e da donna.

 

Storia e maglie della nazionale di calcio tedesca

Considerata una delle più antiche squadre di calcio nazionali, la Germania giocò la sua prima partita contro la Svizzera nel 1908, un incontro che perse per ben 5-3.

Nonostante la sua storia sia profondamente legata e segnata dalle due guerre mondiali, la Germania è riuscita ad essere un riferimento nel calcio mondiale. Conosciuto anche come Die Mannschaft, (letteralmente “la squadra”), la squadra nazionale tedesca ha indossato maglie da calcio vintage durante il suo corso che hanno stregato generazioni di appassionati.

La Germania è stata una delle grandi protagoniste della storia del calcio internazionale. Per ben 4 volte ha alzato la coppa del mondo (nel 1954, 1974, 1990 e 2014) e per 3 volte quella dell’Europeo (nel 1972, 1980, 1996). Va anche detto che ha perso quattro finali nel 1966, 1982, 1986 e 2002. E durante questa epopea del calcio, i giocatori della squadra tedesca hanno indossato diverse maglie retrò e storiche che hanno accompagnato le gesta della squadra.

Notevoli anche le partite leggendarie che non possono essere dimenticate e che hanno plasmato la leggenda della squadra tedesca. Dalla recente schiacciante vittoria nella semifinale del Mondiale 2014 contro il Brasile (7-1), alla sconfitta contro l'Argentina nella finale mondiale del 1986 (3-2), la squadra tedesca combina armoniosamente spettacolo e passione.

Storia e maglie della nazionale tedesca di calcio - Anni 1910-1930 e periodo della II Guerra Mondiale

Durante i primi anni gli scarsi risultati della nazionale di calcio tedesca non lasciavano presagire quelle che sarebbero state le vittorie successive dei tedeschi; nelle prime 20 partite riuscirono a vincere solo 5 partite e ne perse 11. Al primo torneo internazionale, le Olimpiadi di Stoccolma del 1912, caddero al primo turno. La linea negativa continuò e non furono in grado di partecipare a nessuna competizione internazionale fino ai Giochi olimpici del 1928 ad Amsterdam, dove raggiunsero i quarti di finale, persi contro l'Uruguay, ai tempi una potenza calcistica.

La Germania riuscì a qualificarsi per partecipare ai Mondiali del 1934 in Italia dopo aver battuto il Lussemburgo. In Italia  conquistò il più che prezioso terzo posto dopo aver sconfitto la Svezia per 2-1 nei quarti di finale e aver perso 3-1 contro la Cecoslovacchia in semifinale. Una vera impresa per una squadra che muoveva i primi passi in ambito internazionale. La competizione del ‘34 si tenne sotto il regime fascista di Mussolini e con il Terzo Reich di Hitler in Germania.

Nel 1936 fu Berlino la città ospitante dei Giochi Olimpici. La Germania ottene una vittoria per 9-0 contro il Lussemburgo,  strumentalizzata poi da Hitler che la utilizzò per glorificare la nazionale tedesca. Chiaramente la delusione fu totale dopo la sconfitta per 2-0 contro la Norvegia che valse l’eliminazione.

Durante i Mondiali del 1938, tenutisi in Francia, non si riuscì a tenere la politica lontana dal rettangolo di gioco. L'Austria, che era occupata dalla Germania, non avrebbe potuto partecipare e i tamburi della seconda guerra mondiale suonavano all'orizzonte, un conflitto militare che sarebbe scoppiato solo un anno più tardi. In ambito sportivo, la Germania nazista, finì al decimo posto.

Dopo la seconda guerra mondiale, la Germania si divise in due, e così anche le rispettive nazionali di calcio: Germania federale a ovest, Germania democratica a est. Decenni dopo, dopo la riunificazione nel 1990 delle due parti del paese teutonico, la squadra orientale fu integrata nella squadra occidentale.

Con l'avvento della seconda guerra mondiale il campionato mondiale di calcio non riprenderà fino al 1950 in Brasile, anche se questa volta la Germania non parteciperà.

Storia e maglie della nazionale tedesca di calcio - Coppa del Mondo 1954

La squadra della Germania Ovest si qualificò per i Mondiali del 1954 in Svizzera e vinse la finale contro l'Ungheria 3 a 2, in quello che è stato chiamato “il Miracolo di Berna”, in quanto gli ungheresi, che avevano tra le loro fila Ferenc Puskas, erano i veri favoriti di questo Mondiale. Fu la prima vittoria per i tedeschi, e possiamo dire che fu l’inizio delle grandi prestazioni sportive della Germania.

Per quanto riguarda la maglia del 1954, fu Adidas la responsabile della progettazione e produzione della divisa della squadra tedesca.

Storia e maglie della squadra di calcio tedesca - World Cup 66

Durante i Mondiali del 1966 a cui partecipò la Germania occidentale, la squadra teutonica affrontò l'Inghilterra in finale. Una partita leggendaria della durata di 120 minuti, con la tripletta dell’inglese Hurst che fu difatto la prima tripletta nella storia della Coppa del Mondo. Nei ranghi della squadra tedesca troviamo i leggendari Beckenbauer, Helmut Haller e Wolfgang Weber che segnarono i due gol della finale, ma non bastarono contro l’Inghilterra che vinse per 4-2.

La maglia della Coppa del Mondo del ’66 è una semplice maglia in stile anni '60 utilizzata dal 1966 al 1978; maglia bianca con scollo a V nel la Coppa del Mondo, o girocollo, con bordi neri sul colletto, con maniche corte e numeri dei giocatori sul retro. Lo stemma dell'aquila imperiale tedesca su uno sfondo bianco è posto sul lato del cuore. Quest'aquila rappresenta gli imperatori del Sacro Romano Impero ed è stata utilizzata nel corso della storia della nazione tedesca, per la Repubblica di Weimar, il Terzo Reich, la Germania occidentale e l'attuale Germania.

Storia e maglie della Germania - Champions 1972 Europa e 1974 World Cup

Nella fase finale degli Europei del 1972 in Belgio, i tedeschi occidentali mostrarono la loro potenza calcistica. Si qualificarono per la fase finale dopo aver battuto le squadre provenienti da Albania, Polonia e Turchia e anche i loro eterni rivali dell’Inghilterra. Già nelle semifinali avevano sconfitto il Belgio padrone di casa e sconfitto 3-0 l'Unione Sovietica nella finale giocata all’Heysel di Bruxelles. Tra i ranghi della squadra teutonica troviamo giocatori storici come Gerd Müller, che conquistò il titolo di miglior marcatore con 4 goal (2 dei quali in finale), Franz Beckenbauer, Paul Breitner o Jupp Heynckes.

La divisa indossata dai giocatori della Germania occidentale è la classica maglia elegante bianca tipica tedesca con scollo girocollo e maniche lunghe con i dettagli in nero e lo scudo con l'aquila imperiale, pantaloni neri e calze bianche. Un kit che denota l'efficienza di una squadra sempre sicura nel suo gioco, magari non spettacolare ma sempre efficace.

La conquista di questi Europei preannuncia quella che sarà la vittoria ai Mondiali del 1974.

La squadra tedesca arrivò ai Mondiali del ‘74 con grandi dosi di fiducia in se stessa sia per il gioco espresso che per il fatto che questa edizione della Coppa del Mondo venne organizzata proprio nella Germania Occidentale. Tuttavia, nel primo turno, dopo aver battuto il Cile e l'Australia, le due Germanie, Orientale e Occidentale, si ritrovarono l’una contro l’altra e fu la Germania dell'Est ad ottenere una storica vittoria. Le due compagini tedesche si qualificarono quindi per la seconda fase.

Nella seconda fase a gironi fu però la Germania Ovest a classficarsi al primo posto, guadagnandosi l’accesso diretto alla finale contro l’Olanda di Cruyff e Neeskens, leggendari rappresentanti del calcio totale. I giocatori tedeschi non erano da meno, e così Franz Beckenbauer, Paul Breitner, Gerd Müller e compagni vinsero la Coppa del Mondo in casa propria.

Tra le maglie da calcio storiche più simboliche di Adidas, spicca quella che la nazionale tedesca aveva indossato durante la sua conquista del trofeo mondiale di calcio dopo aver sconfitto l'Olanda di Cruyff. Questa nazionale indossava una maglia piuttosto sobria, al solito con il bianco predominante, con piccoli disegni decorativi neri sul girocollo. Il logo del marchio Adidas sul lato sinistro e lo stemma della federazione a destra.

Storia e maglie della squadra di calcio nazionale tedesca - anni '80, Europei 1980

La fase finale degli Europei del 1980 si svolse in Italia. La Germania occidentale si ritrovò nel girone con Cecoslovacchia, Olanda e Grecia. Nell'altro gruppo c'erano Belgio, Italia, Inghilterra e Spagna. Nella squadra tedesca iniziava ad emergere il talento di Schuster, il pallone d’oro di quell’anno, Rummenigge, e Horst Hrubesch, soprannominato il Tank o anche Das Kopfball-Ungeheuer, la Bestia dei colpi di testa. La sua capacità nel gioco aereo gli permise di segnare il secondo goal nella finale dell’Europeo contro il Belgio. La Germania dell’Ovest tornava a vincere l’Europeo dopo 2 edizioni.

Adidas, sponsor tedesco per eccellenza, fu ancora una volta responsabile del design delle maglie teutoniche. La maglia bianca di questa finale porta cambiamenti significativi. Scollo a V nero e le tre righine tipiche di Adidas sulle spalle. Un'elegante maglia a maniche corte, ancora una volta sobria ma in pieno stile anni 80.

Da questo momento in poi, come è successo con altre squadre, le maglie della nazionale tedesca iniziano ad essere arricchite con dettagli che le rendono più attraenti. I design degli anni '80 lasciano alle spalle la semplicità e la sobrietà dei decenni precedenti, riflettendo in qualche modo l'inizio dei decenni consumistici, le magliette stavano davvero diventando oggetti molto desiderati dai fan.

Ai Mondiali di Spagna ‘82, la squadra tedesca guidata da Jupp Derwall fu sconfitta dall'Italia 1-3 nella finale, una partita giocata allo stadio Santiago Bernabeu. Nella nazionale tedesca troviamo giocatori del calibro di Rummenigge e Littbarski (uno dei migliori dribblatori degli anni 80). La maglia di questa Coppa del Mondo segue il percorso della maglia sfoggiata a Euro ‘74.

Quattro anni più tardi, a Mexico ’86, la Germania raggiunge nuovamente la finale, ma l’epilogo è lo stesso. Sarà il Mondiale di Maradona, che condurrà i suoi fino alla finale, vinta proprio contro i tedeschi. Per la Germania troviamo Franz Beckenbauer come allenatore e giocatori eccellenti come Rummenigge, Völler e Matthäus.

Il grande cambiamento in termini di maglie è l’inserimento dei colori della bandiera tedesca nello scollo a V e sulle maniche corte. Rimangono le tre fasce nere di Adidas sulle spalle.

Gli Europei del 1988 si giocano nella Germania occidentale, e ci sono grandi aspettative per i padroni di casa. In questo decennio, la maglia più appariscente della squadra tedesca è sicuramente quella di questa edizione degli Europei. Una maglia bianca che presenta tre linee spezzate con i colori della bandiera tedesca che scendono dalle spalle per congiungersi in una V sotto al simbolo dello sponsor Adidas. È un gran bel colpo d’occhio rivedere le immagini delle due squadre, la Germania di Matthaus e Voller e l’Olanda di Gullit e Van Basten con le loro spettacolari magliette che si scontrano in semifinale. Gli Olandesi vinceranno 2-1 e conquisteranno la Coppa in finale contro l’URSS.

Questa maglia sta ad indicare anche che, a poco a poco, le ferite della seconda guerra mondiale si stavano rimarginando e i tedeschi occidentali potevano a poco a poco dimostrare il loro orgoglio nazionale attraverso i colori della loro bandiera. Inoltre, a distanza di poco, sarebbero avvenuti due eventi che hanno segnato la storia della Germania e dell’Europa: la caduta del Muro di Berlino nel 1989 e la riunificazione nel 1990 tra le due Germanie.

Le maglie da calcio vintage della Germania rimarranno intrinsecamente legate ai grandi risultati di questa squadra.

Se vuoi regalare una di queste maglie storiche, Retrofootball® ti offre una vasta gamma di opzioni di maglie che hanno segnato l'epopea leggendaria della squadra tedesca. Qui sopra puoi dare un’occhiata ai prodotti e scegliere la tua maglia preferita che ti farà sentire come un giocatore dellla leggendaria Die Mannschaft.